Poderia, piccoli contadini crescono

Dettagli della notizia

Progetto sperimentale a Poderia, frazione di Celle di Bulgheria, dove i bambini coltivano ortaggi e si prendono cura delle piante. Coinvolgimento scuola e Comune per valorizzare l'ambiente.

Data:

04 Marzo 2017

Tempo di lettura:

Descrizione

Piccoli contadini crescono. Nella scuola elementare di Poderia, piccola frazione del Comune di Celle di Bulgheria, nel Cilento, dove i docenti insegnano ai bambini a coltivare ortaggi e legumi, a raccogliere le olive e a prendersi cura delle piante nel corso dell’intero anno scolastico. E’ il progetto sperimentale dell’istituto scolastico omnicomprensivo di Torre Orsaia, realizzato in sinergia con il Comune, che vede protagonisti una quarantina di studenti che hanno trasformato il giardino della scuola in un ricco orto didattico. "È fortemente stimolante – spiega Antonella Iuculano, docente e consigliere comunale con delega all’Istruzione - veder nascere i frutti del proprio lavoro. L'apprendimento che arriva dal contatto con la natura è utile almeno quanto una lezione dietro un banco. I bambini sono curiosi di apprendere e orgogliosi del lavoro che fanno”. E dalla prossima settimana i piccolo allievi si cimenteranno anche nell’allevare galline e conigli. “Stiamo preparando la recinzione per accogliere gli animali – annuncia la Iuculano – poi toccherà ai bambini fare il resto”. “E’ nostro obiettivo – ha aggiunto invece il sindaco Gino Marotta – sostenere queste attività e creare un sodalizio culturale tra scuola e istituzioni per ricercare, sperimentare e suscitare l’interesse delle nuove generazioni nei confronti dell’ambiente e dell’agricoltura che rappresentano la nostra vera “industria” nel Cilento”. (LA REPUBBLICA)

Ultimo aggiornamento: 20/09/2023, 10:19

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri